I dolci tipici del Gargano

Un buon pranzo o una buona cena sul Gargano deve assolutamente terminare con un dolce tipico della zona, che ricorda la tradizione culinaria dei tempi più antichi. Nel periodo pasquale, ma nelle pasticcerie e nelle abitazioni si preparano le scarcelle, impasti dolci intrecciati di farina, sale, zucchero, olio e latte, cotti al forno e guarniti da un uovo sodo centrale e da chicchi di zucchero colorato.

Data la vastissima presenza di mandorli, non può mancare sul Gargano la torta alle mandorle, soffice impasto preparato con mandorle sgusciate, burro o margarina, farina, uova e lievito per dolci e infornata per circa 30 minuti. Comunque diffusi, ma meno tipici perché conosciuti in tutta Italia, sono i ciambelloni bianchi o al cioccolato e i ferri di cavallo di diverse forme.

Se la zona di Bari è conosciuta per i taralli salati (al seme di finocchio, peperoncino, classici e alla pizzaiola) ottimi come spuntino, il Gargano è leader in Italia nella produzione di taralli al vincotto, dolci confezionati in buste da 250 gr., 500 gr. e 1000 gr. e preparati con cacao, mandorle abbrustolite e tritate, vincotto, latte, uova, bicarbonato, lievito, farina, fiori di garofano e cannella.